Geologia

This post is also available in: English Español

NEW ETNATAO WEBSITE

Cenni di Geografia, Geologia e Tettonica dell’Etna

 

Geografia

L’Etna è un vulcano maestoso situato sul lato orientale dell’isola di Sicilia (37 ° 44’00 “N 15 ° 00’00” E). La sua altezza, oltre 3300 metri sopra il livello del mare, lo rende il più alto vulcano dell’Europa continentale, la montagna più alta del bacino del Mediterraneo e anche la più elevata vetta italiana a sud della catena montuosa delle Alpi.

Carta geografica Sicilia

Questo vulcano si estende su una superficie di circa 1600 km2, ha un diametro nord-sud di circa 35 km, un perimetro di circa 200 km, un volume di circa 500 km3 . E’delimitato a nord dai monti Nebrodi e Peloritani, al Sud dall’altopiano Ibleo, ad est dal mar Ionio, E’ circondato da due corsi d’acqua, l’Alcantara sul suo lato settentrionale e dal Simeto sul suo lato occidentale e meridionale.

Volcanological map of Etna

Partendo dal livello del mare fino alla cima, si evidenziano delle variazioni paesaggistiche e dei cambiamenti di habitat sorprendenti che, insieme con la ricchezza delle sue peculiarità naturalistiche, rendono questo luogo un geosito unico e un paradiso per gli escursionisti, fotografi, naturalisti, vulcanologi e amanti della natura.

Geological map of Sicily

Geologia

Il contesto geografico nel quale si trova l’Etna, la Sicilia orientale offre anche una grande varietà dal punto  di vista geologico.

All’interno di una distanza di soli 200 km, attraversando le province di Messina, Catania e Siracusa, ci sono due diverse placche tettoniche, rocce di tipi molto diversi da metamorfica a quelli ignee e sedimentarie, varie faglie regionali, L’Etna, i vulcani attivi delle isole Eolie e gli affioramenti di un antico vulcanismo nell’altopiano calcareo dei monti Iblei.

Tectonic map of Sicily

Al di sotto dell’Etna si trova uno spesso substrato sedimentaria che raggiunge la quota massima di 1000 metri sul livello del mare e quindi lo spessore delle rocce vulcaniche accumulati in milioni semestre è di circa 2000 mt.
Le rocce sedimentarie che vi sono alla base di questo vulcano sono sequenze torbiditiche argillose dal Miocene nei lati nord e ovest, mentre nella parte meridionale e orientale ci sono prevalentemente dei sedimenti marini argillosi del Pleistocene.

Etna geology

Questa zona, al contrario che nel resto della Sicilia, è ricca di acqua a causa del setting idrogeologico di questo vulcano. Infatti il grande spessore delle rocce laviche altamente permeabili si trova al di sopra del basamento sedimentario impermeabile. Possiamo dunque pensare l’Etna come un enorme spugna che assorbe l’umidità delle alte quote, le precipitazioni e l’acqua che viene dallo scioglimento della nevi. L’acqua dunque si accumula all’interno del vulcano per formare a quote più basse delle sorgenti soprattutto vicino alla zona di contatto tra le rocce impermeabili e  quelle permeabili.

Tettonica

L’Etna si trova al crocevia di importanti linee di faglia ed all’interno di un contesto geodinamico complesso caratterizzato dalla presenza di due placche tettoniche convergenti. A nord c’è la placca europea, rappresentata dai monti Nebrodi e Peloritani, e al Sud c’è la placca africana rappresentata dal plateau ibleo. A partire da circa 50 milioni di anni fa le due placche hanno iniziato ad avvicinarsi progressivamente sino ad arrivare alla collisione ed infine alla subduzione della placca africana al di sotto di quella europea.

Etna between European and african plate

Questo movimento, che continua ad accadere a una velocità di solo pochi cm all’anno, nel tempo geologico ha progressivamente ridotto le dimensioni del Mediterraneo da un oceano aperto a un mare chiuso, ha formato la gamma delle Alpi e Appennini e montagna è anche il motore del vulcanismo e della sismicità del bacino del Mediterraneo.

This movement, that keeps on happening at a rate of only few cm a year, in geological time has progressively reduced the size of  the mediterranean from an open ocean to a closed sea, it has formed the mountain range of the Alps and the Appennini and it is also the engine of the volcanism and of the seismicity of the mediterranean basin.

401782ab.tif.2

Converging continental plates

Etna pericolo e fascino

La zona intorno al Monte Etna è quindi una parte pericolosa del mondo con un alto potenzialità di eventi come colate laviche, esplosioni, terremoti e persino tsunami. Nonostante tutto questo i pericoli di questa terra è stata abitata fin molte migliaia di anni e attualmente vi è di circa un milione di persone che vivono intorno a questo vulcano. L’Etna è un luogo dove possiamo vedere la natura in azione in modo potente, veloce , irresistibile ed affascinante.

Tat Tvam Asi

तत् त्वम् असि

– All rights reserved –

This post is also available in: English Español

  • The beauty of Etna

  • This project is made by
    Carmelo Giuffrida,
    a Geologist and
    Naturalistic Guide.

    Contacts :
    Cell +39 338 219 7869
    [email protected]

  • C
  • Sicily old map
  • Outoor photography
  • Senecio Etnensis
Visit Us On FacebookVisit Us On YoutubeVisit Us On LinkedinVisit Us On Instagram